Archivi categoria: Gossen

L’esposimetro Gossen Ombrux

Abbiamo già parlato ripetutamente di questo esposimetro apparso nel 1933, ma la rilevanza dello strumento, sia dal punto vista storico che tecnico, merita un piccolo approfondimento riguardo alle sue caratteristiche principali e al suo funzionamento. E’ costruito su un supporto in alluminio, chiuso da un guscio in bakelite di colore nero e dotato di una custodia in cuoio di ottima fattura. La custodia è provvista di una protezione di panno in corrispondenza della lente che ricopre la fotocellula e nella ribaltina di chiusura è fissata una placca di alluminio dotata di guide nelle quali sono inserite due lastrine, pure di alluminio, che riportano le quattro tabelle di calcolo dell’esposizione. Continua la lettura di L’esposimetro Gossen Ombrux

Paul Gossen & Co. – Parte seconda

Il logo anni Settanta
Il logo anni Settanta

Nella seconda metà degli anni Cinquanta del Novecento l’espansione commerciale della Gossen assume proporzioni sempre più rilevanti tanto che nel 1957 l’azienda conta oltre duemila dipendenti, una parte dei quali lavorano in un stabilimento aperto a Berlino. La produzione naturalmente è dedicata non soltanto ai settori della fotografia e della cinematografia, ma è in gran parte costituita da strumenti di misurazione di per usi diversi. Il settore riguardante la misurazione della luce è comunque sempre ben rappresentato e fornito, soprattutto durante gli anni Cinquanta, quando vengono prodotti anche modelli dedicati all’ingrandimento fotografico (esposimetri per camera oscura), all’uso con il microscopio e alla determinazione della temperatura colore, nel momento in cui inizia a diffondersi l’uso del materiale sensibile a colori. Il primo termocolorimetro, chiamato  Kelvilux, è del 1952. Nel 1960/61, ha inizio la progettazione di apparecchi di nuova generazione equipaggiati con fotoresistenza al solfuro di cadmio anche se la costruzione di quelli con sensore al selenio continuerà comunque per parecchi anni. Continua la lettura di Paul Gossen & Co. – Parte seconda

Paul Gossen & Co. – Parte prima: dalla fondazione al CdS

Il primo logo Gossen
Il primo logo Gossen

La nascita del marchio Gossen risale al settembre 1919, quando l’ingegnere Paul Friedrich Karl Gossen e il socio accomandante Otto Cohn danno vita nella città tedesca di Baiersdorff all’azienda “Paul Gossen & Co. KG, Fabrik elektrischer Messgeräte”, destinata appunto a produrre strumenti di misurazione elettrica. Paul Gosssen era nato nel 1872 e dopo la laurea in ingegneria aveva lavorato inizialmente presso la stessa università e poi, nel periodo precedente alla chiamata alle armi, si era occupato di Raggi-X. Nel periodo successivo al primo conflitto mondiale il settore dell’elettricità vive un momento di grande espansione ed è in questo clima che l’impresa si sviluppa rapidamente, tanto che nel 1921 i sette operai occupati inizialmente sono diventati trentacinque ed avviene il trasferimento nella città di Erlangen alla ricerca di locali più ampi. Negli anni 1924-25 l’azienda vive un momento difficile, dovuto anche alla crisi economica generale che caratterizza quel periodo, momento che viene superato soprattutto in virtù della capacità di innovazione e della qualità dei prodotti che è in grado di esprimere. Continua la lettura di Paul Gossen & Co. – Parte prima: dalla fondazione al CdS