Archivi categoria: Fototecnica

La fotocamera Filmor

La Filmor

Questa fotocamera box è abbastanza rara e fa parte di un gruppo di apparecchi costruiti nel corso degli anni Cinquanta del Novecento dall’azienda torinese Fototecnica. È uno strumento semplicissimo, nel quale sono assenti regolazioni di ripresa di qualsiasi tipo, il classico apparecchio adatto per fotografare, in un giorno di sole, soggetti fermi che si trovano a una distanza medio lunga. È realizzata in lamiera metallica verniciata in colore nero ad effetto satinato e presenta il frontale abbellito con una lastrina di alluminio cromato e decorato a righe verticali; il nome dell’apparecchio ed il logo dell’azienda sono invece in colore rosso. Ne esiste un’altra versione dotata di mirino a specchio, nella quale il frontale è completamente rivestito con una lastrina cromata sulla quale il nome dell’apparecchio appare in colore nero. L’esemplare fotografato è databile al 1954 circa. Continua la lettura di La fotocamera Filmor

La fotocamera Tennar

La Tennar
La Tennar

Si tratta di un apparecchio di non facile classificazione, in quanto presenta elementi che non solo ne rendono problematica la datazione, ma anche l’attribuzione certa ad un’azienda produttrice. Di certo si tratta del modello Tennar, nome che appare sia inciso sulla vulcanite che ricopre la parte alta dell’apparecchio (in posizione verticale), sia serigrafato sul frontale dell’otturatore: tale modello viene prodotto in diverse versioni a partire dai primi anni Cinquanta del Novecento dall’azienda Fototecnica di Torino, ma l’esemplare fotografato mostra sulla parte bassa dell’otturatore stesso il logo P&B, appartenente ad un’altra azienda torinese di piccole dimensioni, attiva fin dal periodo precedente lo scoppio della seconda guerra mondiale come produttrice di apparecchi folding. A ciò si aggiunga che una delle fotocamere P&B, la Audax (nome che richiama con evidenza il regime fascista), presenta caratteristiche costruttive praticamente identiche a quelle della TennarContinua la lettura di La fotocamera Tennar

Fototecnica

291 Foto 1

Nel contesto della ripresa delle attività produttive al termine del secondo conflitto mondiale nasce a Torino la Fototecnica, un’azienda che, al pari di molte altre in quel periodo di generale risveglio, si dedica alla produzione di apparecchiature fotografiche. Si tratta di un marchio la cui produzione presenta talvolta aspetti o elementi che sono oggetto di interpretazioni diverse, in quanto determinati modelli non appaiono di attribuzione certa e la loro realizzazione potrebbe essere stata opera di altri costruttori, poco noti o praticamente sconosciuti. L’esordio è costituito dalla Herman, una fotocamera a mirino galileiano che viene presentata nel 1948 in occasione della XXVI Fiera di Milano. Si tratta di un apparecchio di buon livello che fornisce fotogrammi di 24 x 36 mm sulla comune pellicola 35 mm e nella prima versione è dotata di un obiettivo Tecnar 3,5/50 mm realizzato dalla Koristka; l’otturatore, prodotto dalla stessa Fototecnica, è dotato di tempi di scatto che vanno da 1/25 a 1/200 di secondo. Sempre nel 1948 viene messa sul mercato anche una fotocamera a prezzi popolari, una box di formato 6 x 9 su pellicola in rullo 120 chiamata Bandi. Continua la lettura di Fototecnica