Categorie

 

Archivio per la categoria "Zeiss (Carl Zeiss)"

La Nettar 515/2 “Exagonal Front”

Abbiamo già parlato della lunga serie di apparecchi Zeiss Ikon che portano questo nome pubblicando la scheda tecnica di un’altra Nettar 515/2 in versione Déco, ma ritorniamo sull’argomento con questo modello, che, essendo anch’esso marchiato con il consueto codice Zeiss 515/2, viene solitamente identificato con la specificazione “Exagonal Front“. A parte la forma particolare della piastra portaottica su cui appare un motivo geometrico in stile déco, non presenta differenze rilevanti rispetto al modello di cui già si è detto: si tratta in fatti di una folding in lamiera d’acciaio rivestita di vulcanite che è stata realizzata in almeno cinque diversi allestimenti, diversificati dall’ottica e/o dall’otturatore. La versione di punta monta un obiettivo Tessar su otturatore Compur. L’esemplare fotografato, classificabile come versione base, è databile al 1935 circa. Leggi il resto di quest’articolo »

Tags: , , , , , , , , ,
l ritratto di Ernst Abbe nel 1875

Il ritratto di Ernst Abbe nel 1875

La “Fondazione Carl Zeiss” nasce, come già si è detto, il 19 maggio 1889 per decisione di Ernst Abbe che assume la dirigenza della società a seguito della scomparsa del fondatore Carl Friedrich Zeiss.

L’azienda è ormai avviata verso una posizione di assoluta preminenza in virtù degli studi di uno scienziato qual è lo stesso Abbe uniti alle innovazioni tecnico-costruttive introdotte da Otto Schott nel campo dei vetri ottici.

Carl Zeiss inoltre, due anni prima della sua scomparsa, da quel grande scopritore di talenti che per tutta la vita ha dimostrato di essere, ha assunto il dottor Paul Rudolph, un tecnico che sarà il protagonista del prepotente ingresso dell’azienda nel mondo della fotografia.

All’epoca la produzione di obiettivi fotografici ha caratteristiche poco più che artigianali che mostrano parecchi limiti, soprattutto nei materiali; lo schema ottico più conosciuto ed utilizzato è quello di Petzval, che è stato all’origine delle successive realizzazioni di Hugo Adolph von Steinheil e John Henry Dallmeyer.

Le limitazioni che caratterizzano le ottiche tipo Rapid Rectilinear derivano non tanto dallo schema costruttivo, quanto dal tipo di vetro utilizzato ed è soltanto dopo le innovazioni introdotte da Schott negli anni 1884-1888 che vengono poste le basi che porteranno alla costruzione di una serie di obiettivi di nuova concezione. Leggi il resto di quest’articolo »

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Carl Friedrich Zeiss

Carl Friedrich Zeiss

Carl Friedrich Zeiss  nasce a Weimar il giorno 11 settembre 1816, figlio di un artigiano che produce giocattoli.

Dopo aver studiato matematica, fisica, mineralogia e ottica all’università di Jena, per 12 anni è apprendista nel laboratorio scientifico del dottor Friedrich Kšrner dove matura una notevole esperienza.

Il 17 novembre 1846 avvia una propria attività commerciale a Jena, al n° 7 della Neugasse, aprendo un’officina per la produzione di strumenti meccanici di precisione, lenti e microscopi.

La sua esperienza nel settore, ma soprattutto la precisione e la determinazione, ne fanno da subito un personaggio vincente.

La qualità dei suoi prodotti appare immediatamente di alto livello, così che già nel settembre dell’anno successivo trasferisce il suo laboratorio in locali più grandi dove può allargare l’attività ed assumere il primo apprendista. Leggi il resto di quest’articolo »

Tags: , , , ,
 
storiadellafotografia.it usa WordPress