Agilux Ltd.

Pubblicità della Agifold
Pubblicità della Agifold

L’azienda britannica Agilux Ltd. viene fondata nel marzo del 1946 nella città di Croydon, nel Surrey, ma le sue origini sono più antiche in quanto nasce come impresa sussidiaria della società AGI (Aeronautical and General Instruments Co.), esistente nella stessa città fin dal 1915. La AGI fabbricava strumentazione aeronautica anche per usi militari e nel periodo immediatamente precedente la Seconda Guerra Mondiale aveva costruito una fotocamera reflex per riprese aeree; si trattava di un apparecchio chiamato Ari, che si basava dal punto di vista progettuale sulla famosa Reflex Korelle prodotta a Dresda dalla Franz Kochmann Fabrik Photographischer Apparate. Ne erano state prodotte due versioni, la Mark I e la Mark II entrambe molto utilizzate durante il conflitto. Al termine delle ostilità le importazioni inglesi di strumenti ottici dalla Germania vengono fortemente limitate e ciò costituisce un’opportunità per la AGI, che attraverso la consociata Agilux Ltd. si inserisce nel mercato delle fotocamere destinate ad usi civili.

Il punto di partenza è naturalmente la Ari, che viene parzialmente modificata per produrre la Agiflex, apparecchio che comunque mantiene una notevole somiglianza con la tedesca Reflex Korelle; si tratta di una fotocamera di notevole livello che utilizza pellicola in rullo 120 e che continua ad essere prodotta per tutti gli anni Cinquanta nelle versioni Mark I (dal 1947), Mark II (dal 1950/51) e Mark III (dal 1955, con un restyling l’anno successivo). Dal 1948 va in produzione anche la Agifold, una folding destinata ad un pubblico più vasto, che pure monta pellicola in rullo 120 e che nel tempo sarà prodotta in tre diverse successive versioni, alcune con ulteriori varianti; nel 1954 appare invece la Agiflash, una semplice fotocamera costruita in bakelite che utilizza pellicola in rullo 127 ed è caratterizzata da un particolare corpo di forma asimmetrica già predisposto con l’attacco per la lampadina flash (da cui il nome).

Pubblicità della Agiflash
Pubblicità della Agiflash

Il primo apparecchio 35 mm appare nel 1957/58 ed è anche questo un oggetto molto particolare per l’ingegnoso sistema di caricamento/scatto/avanzamento pellicola che lo caratterizza: si tratta della Agimatic, fotocamera a mirino galileiano con telemetro non accoppiato che evolverà nella più sofisticata Agima del 1960. Sempre nel 1960 appare la Agiflash 44, evoluzione della Agiflash, seguita nel 1961 dalla Autoflash Super 44, nel 1962 dalla Colt 44 e nel 1963 dalla Agiflash 35, costruita per l’uso di pellicola 35 mm; sono apparecchi di tipo economico e di estrema semplicità di uso, costruiti in bakelite. Alcune di queste fotocamere vengono costruite anche per la Ilford e commercializzate come Ilford Sprite 127 e Ilford Sprite 35: in questo periodo la Agilux Ltd. produce corpi macchina in materiale plastico anche per altre aziende, fotocamere che vengono naturalmente commercializzate sotto altri marchi. Sul finire degli anni Sessanta la direzione dell’azienda si rende conto che i suoi prodotti non sono più in grado di competere con gli apparecchi di importazione e decide di cessare l’attività della Agilux Ltd.; continua invece la produzione delle apparecchiature elettroniche destinate all’aeronautica sia civile che militare. Le fotocamere prodotte dalla Agilux Ltd. sono in gran parte apparecchi di concezione e design abbastanza particolari, di alcuni di questi modelli si parlerà più diffusamente nelle apposite schede illustrative.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *